IL CANZONIERE

TEORIA MUSICALE di Marco Marana
IL CANZONIERE
bianco
Non è esattamente un sistema di Notazione musicale, ma viene comunque utilizzato da moltissimi chitarristi principianti per avere le indicazioni minime necessarie per poter “strimpellare” le canzoni in compagnia di amici.
Il CANZONIERE, infatti, generalmente fornisce al chitarrista principiante, le sole indicazioni riguardante gli ACCORDI da utilizzare nel brano.
Indicazioni che, per poter essere utilizzate da un qualsiasi musicista, richiedono obbligatoriamente l’ottima del brano e una buona capacità di adattamento ritmico.
Infatti, tutte le indicazioni riguardanti il TEMPO, elemento fondamentale per poter eseguire un brano correttamente anche se non lo si conosce, mancano quasi sempre.
Mancano sia la durata degli accordi, sia la suddivisione ritmica e la velocità.
E’ pertanto indispensabile conoscere molto bene il brano per poter utilizzare il canzoniere.
bianco
Ecco un esempio
bianco
Schermata del 2016-08-27 15-08-58
bianco
Questo è un caso classico. Non conoscere il brano in questione, aldilà del proprio livello chitarristico che sarebbe ininfluente, significherebbe solo una cosa. Non riuscire a farlo.
Infatti solo conoscendolo ed avendo determinate capacità si riuscirà a determinare il TEMPO degli accordi e quante volte essi dovranno essere eseguiti.
Nel brano portato ad esempio sopra, visto così, uno potrebbe pensare che tutti gli ACCORDI vadano eseguiti una sola volta. Ma chi conosce il brano sa che non è così e che la sequenza esatta sarà invece la seguente:
METRO 4/4
SOL – SOL – MIm – MIm – DO – RE – SOL – SOL
bianco
Insomma, penso che sia abbastanza chiaro che il CANZONIERE non è il sistema più affidabile, a meno che non sia fornito anche delle indicazioni riguardante il TEMPO.
Pertanto se lo acquistate, o se cercate in rete, assicuratevi che ci siano queste indicazioni